Rally del Ticino nel Mendrisiotto? Una scelta indecente!

I VERDI del Mendrisiotto e i Verdi del Ticino apprendono con incredulità che «autorità comunali interessate hanno infatti già dato il loro preavviso favorevole allo svolgimento di una tappa della corsa automobilistica tra Balerna, Novazzano e le frazioni chiassesi di Seseglio e Pedrinate» (Ticinonews del 2.2.2017).
Da quanto riportato dalla stampa mancherebbe ancora l'autorizzazione del Cantone che la stampa sembra dare per scontata visti i pareri favorevoli dei Municipi dei Comuni interessati!

Quanto deciso dai Municipi dei Comuni interessati dal tragitto costituisce un atto indecente nei confronti della popolazione della regione più inquinata del Ticino e della Svizzera, che proprio in queste settimane è stata costretta a respirare aria altamente inquinata e nociva che ha oltrepassato i limiti legali, come regolarmente avviene sia in inverno sia in estate.

Le autorità politiche devono per legge attuare ogni misura possibile per permettere ai propri cittadini di vivere in un ambiente salubre e quindi queste autorizzazioni sono una violazione dei doveri legali e costituzionali.  

I Verdi del Mendrisiotto lanciano un appello al Consiglio di Stato affinché non conceda l'autorizzazione di poter svolgere il rally e chiedono coerenza al Governo rispetto ai di piani di risanamento dell'aria allestiti ai sensi degli articoli 44a della Legge sulla protezione dell'ambiente (LPAmb) e 31 dell'Ordinanza contro l'inquinamento atmosferico (OIAt).

Con la salute dei cittadini non si può più scherzare!