Coordinamento: Michela Delcò Petralli unica candidata

Ùn'unica candidatura è pervenuta entro il termine fissato nella convocazione per l'assemblea che, il prossimo 28 novembre, dovrà eleggere la nuova guida del partito. Entro il 14 novembre solo Michela Delcò Petralli ha postulato quale coordinatrice. Ecco la sua scheda.

 Foto: Ticinonews

Foto: Ticinonews

Care e cari Verdi,
con la presente inoltro la mia candidatura al posto di coordinatrice del nostro partito per un periodo di un anno, e meglio l’anno che mancava alla scadenza del mandato del nostro precedente coordinatore Sergio Savoia.

Mi presento:
Michela Delcò Petralli, nata nel 1957. Sono madre di due figlie. Vivo a Camorino. Di professione avvocata e notaia, condivido uno studio legale e notarile a Bellinzona con tre colleghi. Dal 2007 sono iscritta ai Verdi del Ticino. Nel 2008 sono stata eletta in Consiglio Comunale per i Verdi del Ticino, carica che ho lasciato dopo 4 anni. Nel 2009 sono entrata in direzione. Nel 2011 sono stata eletta in Gran Consiglio, e ancora rieletta quest’anno per una seconda legislatura. Rielezione di cui vi ringrazio. In Gran Consiglio sono ora presente in due commissioni:  commissione legislazione, comprese tutte le sotto commissioni, e commissione tributaria. Faccio anche parte del gruppo costituito dal Consiglio di Stato, segnatamente dall’on. Christian Vitta per l’implementazione della nostra iniziativa per salari dignitosi, votata dal popolo ticinese nel giugno di quest’anno.

Il mio programma:
Il programma politico è quello votato in assemblea il 24 gennaio 2015, valido fino al 2019, a meno che le prossime assemblee decidano di cambiarlo. Non mi interessa imporre la mia visione politica ma mi interessa ridare ai membri di questo nostro movimento l’entusiasmo, la serenità, la voglia di fare e di partecipare che ci aveva fatto vincere le elezioni cantonali nel 2011. Voglio che tutti si sentano a casa e che il confronto di opinioni avvenga in un clima sano e pacato. Desidero che il nostro partito sappia dialogare al proprio interno invece di combattersi a mezzo social o stampa. Se riuscirò in questo intento avrò raggiunto il mio principale obiettivo. Lavorerò insieme a voi alla riorganizzazione del partito per migliorare la gestione amministrativa cosi come la comunicazione delle nostre decisioni, l’accesso e l’utilizzo del sito internet e della pagina FB. Rifletterò insieme a voi sulla forma partito in generale e sulla nostra struttura in particolare. Penso sia necessario adottare una struttura più orizzontale, più movimentista, incentivando la partecipazione di tutti e la condivisione delle responsabilità. Ci chineremo insieme sulle prossime scadenze – elezioni comunali e votazione sul raddoppio del Gottardo – sui progetti a breve termine ma anche su quelli a lungo termine. Tra questi credo necessario comprendere un cambiamento di linguaggio per la comunicazione interna ed esterna, qualcosa che sia solo nostro, un linguaggio verde, comprensibile, pacifico, accattivante. Infine, dovremo, insieme, riconquistare la credibilità e la fiducia degli elettori. Sarà un anno duro ma anche bello. Insieme possiamo fare tutto!