Democrazia in pericolo a Chiasso

La nostra democrazia è minacciata: si mette la museruola ai nostri consiglieri comunali, privandoli della loro libertà di espressione. Svegliatevi! Indignatevi! Manifestate il vostro dissenso andando a votare.
La Svizzera è un modello di democrazia invidiata e ammirata da molti. È un privilegio che troppo spesso scordiamo, occupati dal nostro quotidiano frenetico, godendo della nostra condizione privilegiata non dovendoci preoccupare di batterci per i diritti fondamentali acquisiti.

Quattro consiglieri comunali di Chiasso sono stati denunciati per diffamazione nell’esercizio delle loro funzioni. In questa situazione non sono solo quattro consiglieri comunali ad essere attaccati, bensì l’essenza in sé della nostra democrazia.
Nel mese di gennaio è stata consegnata un’interrogazione all’esecutivo in merito ad un trattamento ineguale di due dipendenti comunali contro cui è stato aperto un procedimento penale, uno è stato minacciato di licenziamento ed il secondo ha ricevuto un avanzamento.

L’esecutivo comunale si è limitato ad affermare, senza entrare nel merito delle questioni sollevate dai consiglieri comunali, che la gestione dei dipendenti non è di sua competenza. Un membro dell’esecutivo comunale ha addirittura querelato penalmente gli interroganti nel disinteresse generale.
Ammutolire i nostri rappresentanti significa ammutolire il popolo! Ciò che sta succedendo a Chiasso forse è un piccolo campanello d’allarme che in pochi hanno avvertito. Sarebbe grave e pericoloso se il Consiglio comunale perdesse la sua prerogativa di organo sorvegliante l’amministrazione comunale. La nostra Costituzione garantisce all’art. 16 la libertà di opinione, di informazione e di espressione, che sono i diritti fondamentali, ed è in effetti la nostra Costituzione che è attaccata, lei che garantisce le nostre libertà.

Orbene, se un consigliere comunale questiona il Municipio, non deve sentirsi condizionato dalle possibili conseguenze legali o dal linciaggio mediatico. Attaccando i consiglieri comunali, sono i chiassesi ad essere lesi così come il diritto alla trasparenza e ad una gestione onesta e rispettosa dei cittadini. Difendiamo i nostri diritti, i nostri rappresentanti, la nostra democrazia!
La democrazia ci conferisce un potere immenso: il voto. Prendete il potere. Votate. Sostenete questi consiglieri comunali ed i consiglieri comunali meritevoli, ne hanno bisogno. E anche voi!