Per amore degli alberi: Guerrilla gardening a Lugano!

In varie occasioni e in modi diversi i cittadini di Lugano hanno manifestato in favore degli alberi urbani e del loro grande valore, economico, turistico e naturale.

 Dalla terra al cielo, dal seme all'albero.

Dalla terra al cielo, dal seme all'albero.

Domenica 27 settembre 2015 alcune cittadine di Lugano, per mantenere il viale Castagnola nella sua integrità, hanno « seminato » dei nuovi ippocastani, in sostituzione di quelli abbattuti nel giugno 2014.

Attualmente il viale è monco e per ora non si vede alcun segno che il Municipio intenda rispettare le prescrizioni di protezione del viale e la volontà popolare (sono state consegnate migliaia di firme in favore degli alberi). La consigliera comunale dei Verdi Melitta Jalkanen (con interrogazione 6 novembre 2014) ha pure chiesto ragione del ritardo nel sostituire gli alberi tagliati ma non ha ricevuto una risposta accettabile. In particolare il Municipio non dà alcuna informazione sul futuro del viale Castagnola, che è – lo ricordiamo – protetto come monumento.

I cittadini che amano gli alberi sono consapevoli che il loro intervento è un’azione puramente simbolica, per mostrare che i luganesi sono disposti a rimboccarsi le maniche e a impegnarsi per garantire la continuità del viale monumentale con la sua alberatura completa, viva e magnifica.

L'appuntamento sarà rinnovato ogni ultima domenica del mese, alle ore 11 al viale Castagnola, perverificare i progressi e unire le forze a difesa degli alberi.

 Le "guerrigliere del giardinaggio" pronte all'azione: c'è chi scava, chi annaffia e chi suona il violino!

Le "guerrigliere del giardinaggio" pronte all'azione: c'è chi scava, chi annaffia e chi suona il violino!