Back to All Events

Il pianeta a tavola

La conferenza di Filippo Schillaci sarà basata sul libro “Un pianeta a tavola” pubblicato dalle Edizioni per la Decrescita nel 2013. Il libro è il risultato di una ricerca con lo scopo di giungere a delineare il quadro di un sistema agroalimentare sostenibile e di individuare e superare i principali ostacoli. Il libro si divide in tre parti; nella prima si analizza criticamente la situazione attuale descrivendone gli aspetti negativi. Nella seconda, sulla base di preesistenti analisi comparative di impatto ambientale, si delineano le caratteristiche che dovrebbe possedere un sistema agroalimentare sostenibile. Si individuano a tale scopo tre variabili su cui agire e le loro priorità. In ordine di importanza decrescente esse sono: le scelte alimentari (cibi di origine vegetale o animale), le modalità di produzione (agricoltura biologica o industriale), la distribuzione (su scala locale o globale).
Il Libro non si è concentrato sulle politiche ad alto livello e su grande scala, ma ha mantenuto un’ottica “dal basso”, nella convinzione che il cambiamento non può che avvenire grazie a un mutamento dei comportamenti collettivi.
In quest’ottica la terza parte individua gli ostacoli che si incontrano di fronte alla prospettiva di un tale mutamento, ostacoli che sono primariamente di natura psicosociale essendo il modo di alimentarsi, per l’uomo, solo secondariamente un fatto biologico e primariamente un fatto culturale. L’identità alimentare è parte sostanziale dell’identità culturale di un gruppo sociale ed è pertanto immodificabile su scala individuale. Occorre agire a livello collettivo sull’identità di gruppo. In conclusione si propongono due strategie da seguire per giungere a tale scopo. 

https://editoririuniti.it/products/un-pianeta-a-tavola-decrescita-e-transizione-agroalimentare

Filippo Schillaci è nato a Messina nel 1960. Lavora part time alla seconda università di Roma. Si occupa da oltre un decennio di decrescita, ecologismo e critica dell’antropocentrismo. Dal 1996 vive in campagna, ove produce gran parte dell’acqua, del cibo e dell’energia che utilizza facendo ricorso alle risorse del luogo.

ilpianetaatavola.jpg