Back to All Events

ORME FESTIVAL - Perché l’arte lascia il segno


La vita è creatività, estro e fantasia.

L’essere umano da sempre ricerca, tra i suoi bisogni, l’approfondimento culturale, in un movimento che lascia una traccia, delle orme. E non ha importanza la forma della nostra impronta, sia essa formata da due piedi uniti, dal timbro di una stampella o dalla scia di una carrozzina: ogni persona, se lo desidera, deve poter esprimere la propria creatività, al di là di ogni impedimento di natura fisica.


Nel 2012 l’Associazione Teatro Danzabile, la Federazione Ticinese Integrazione Andicap (FTIA) e l’Associazione della Svizzera Romanda e Italiana contro le Miopatie (ASRIM) si sono unite allo scopo di offrire visibilità alle forme d’arte integrata o proposte da persone con disabilità. È nato così “IntegrArte”, il primo festival della Svizzera italiana dedicato alla cultura e all’andicap. Per quattro giorni, presso il teatro Foce di Lugano e dintorni, attori, danzatori, scultori, pittori e musicisti hanno potuto esprimere in tutta libertà la propria creatività, coinvolgendo il pubblico e guidandolo attraverso nuovi metodi di sperimentazione.


Un successo, quello di IntegrArte, che ha saputo conquistare anche l’interesse di Migros-Kulturprozent e dell’Ufficio federale per le pari opportunità delle persone con disabilità. Il festival è stato dunque introdotto, con il nuovo nome di “Orme”, all’interno del progetto nazionale “IntegrART”, diventando di fatto il quinto festival internazionale della rete, composta dai festival Okkupation! di Zurigo, Wildwuchs di Basilea, Dansehabile di Ginevra e Beweggrund di Berna.


Sono poi seguite le edizioni 2014 e del 2015, con la quale il Festival Orme è entrato ufficialmente nella rete “IntegrART” portando, sui palchi della città di Lugano, artisti e compagnie internazionali come la Stopgap Dance Company (UK), Simona Atzori (I), la Mobile Akademie Berlin (DE) - informazioni sulle precedenti edizioni su www.ormefestival.ch.