QUALE PACE?

Serata di discussione pubblica con il Prof. Dr. Giuliano Pontara
(Professore emerito di Filosofia pratica all’Università di Stoccolma)

QUALE PACE?
Interrogativi e risposte su pace e guerra, violenza e nonviolenza, giustizia economica e benessere sociale.

Giovedì 23 febbraio 2017 - ore 20:30
Auditorio dell'Università della Svizzera italiana, Via Giuseppe Buffi 13, Lugano. Entrata libera.
Tutti gli interessati sono cordialmente invitati.

 

Pace e guerra, violenza e nonviolenza, giustizia economica e benessere sociale sono i temi raccolti nel nuovo libro di Giuliano Pontara: Quale pace? Sei saggi su pace e guerra, violenza e nonviolenza, giustizia economica e benessere sociale, Mimesis, 2016.
Nel volume vengono analizzati quattro fenomeni profondamente correlati, che costituiscono il principale impedimento per il conseguimento di una pace stabile a livello mondiale, mettendo a repentaglio interessi e diritti basilari di generazioni presenti e future: l’escalation della violenza; il constante aumento delle disuguaglianze nella distribuzione di risorse e potere; il crescente aumento della temperatura del pianeta e il conseguente degrado ambientale; il forte aumento dei flussi migratori nel mondo. Vengono inoltre analizzati alcuni problemi centrali riguardanti la nozione e le vie della pace: dall'instaurazione di un governo mondiale democratico, alla nonviolenza attiva, fino ai fattori istituzionali e alle forze contingenti che ne favoriscono o impediscono l’applicazione.

Giuliano Pontara (nato a Cles, provincia di Trento, nel 1932) è Professore emerito della Università di Stoccolma dove ha insegnato Filosofia morale e politica per oltre trent’anni. Ha pure insegnato come professore a contratto in varie università italiane e straniere. È stato uno dei fondatori dell’Università Internazionale delle Istituzioni dei Popoli per la Pace (International University of Peoples’ Institutions for Peace IUPIP), e dal 1994 al 2004 ne ha sviluppato le attività nella veste di Coordinatore del Comitato Scientifico Internazionale e Direttore della stessa.
Ha pubblicato libri e saggi su una molteplicità di temi di etica pratica e teorica, metaetica e filosofia politica, in italiano, inglese e svedese ed alcuni dei suoi lavori sono stati tradotti in spagnolo e francese. È stato uno dei primi ad introdurre in Italia la Peace Research e la conoscenza sistematica del pensiero etico-politico del Mahatma Gandhi del quale ha curato l’antologia di scritti Teoria e pratica della nonviolenza premettendovi un ampio saggio su Il pensiero etico-politico di Gandhi (Einaudi 1973 e 1996, ed edizione specialenella collana “I grandi saggi”, La Biblioteca di Repubblica-L’Espresso, Gruppo Editoriale L’Espresso, Roma 2006).  
Ha diretto per la EGA Editore, Torino,  la collana Alternative, una serie di agili libri sui grandi temi della pace, della riconciliazione e dei diritti. Tra i suoi lavoriin italiano figurano:
-    Se il fine giustifichi i mezzi, Prefazione di Norberto Bobbio, Il Mulino, Bologna 1974.
-    Filosofia pratica, Il Saggiatore, Milano 1988.
-    Antigone o Creonte. Etica e politica nell’era atomica, Editori Riuniti, Roma 1990.
-    Etica e generazioni future, Laterza, Bari 1995.
-    La personalità nonviolenta, Edizioni Gruppo Abele, Torino 1996.
-    Guerre, disobbedienza civile, nonviolenza, Edizioni Gruppo Abele, Torino 1996.
-    Breviario per un’etica quotidiana. Bene individuale, utilità collettiva, Editrice Pratiche, Milano 1998.
-    Il “circolo vizioso” della violenza e le difficili vie della pace, in AAVV, Lezioni Norberto Bobbio. Sette interventi suetica e politica,  Einaudi 2006, pp.121-144.
-    L’antibarbarie. La concezione etico-politica di Gandhi e il XXI secolo, EGA Editore, Torino 2006.