24. Claudia Crivelli Barella

ticinonews  

ticinonews

 

03.05.1968, Mendrisio

Quando sono nate le mie figlie, ho trascorso molto tempo con loro, occupandomi della casa, rendendola adatta alle loro esigenze, e man mano che crescevano ho allargato il mio spazio di osservazione sempre più all’esterno.

Adesso le mie figlie sono cresciute e, attraverso di loro, per loro e per i loro compagni, mi impegno per un futuro vivibile, perché tutto ciò che ho scoperto essere importante ha un comune denominatore: l’essere verde.

Sono per una visione che non sia soltanto basata su un certo tipo di economia, ma che parta dall’essere umano, con soluzioni pragmatiche ma non banali.

I ticinesi mi voteranno perché io sono come loro: non un’estremista, ma una sognatrice con i piedi ben piantati per terra.

I Verdi: pensare in grande ed agire nel piccolo. Da soli ci sentiamo impotenti, insieme abbiamo la possibilità di costruire i nostri sogni.

holger salach/weltwoche

holger salach/weltwoche