Macri - Stark Rosmarie

35.Rosmarie Stark.jpg

Macri Stark Rosmarie - 13.07.1952 - Morbio Inferiore

Vorrei puntare la mia attenzione politica sulla realizzazione di un’economia circolare. In altre parole,  sviluppare prodotti nuovi con materiale di scarto, che saranno prodotti e venduti da ditte che usano gli utili per il bene della comunità. Accostare nuovi criteri alla valutazione della prestazione economica. Parametri che vanno oltre il PIL e misurano il benessere psicofisico delle persone e la salute dell’ ambiente a lungo termine.

Sono una persona con una chiara visione degli obiettivi. Mollo difficilmente e trovo spesso idee come risolvere problemi.  

I miei ultimi 20 anni di esperienze lavorative nel settore dei prodotti da banco per prevenzione e cura della salute:

·         Dirigente di Marketing Internazionale presso Bioforce/Vogel, Roggwil (TG).

·         Direttrice operativa del reparto Consumer Health Care di Boehringer Ingelheim, Basilea

·         Marketing Manager Internazionale presso Boehringer Ingelheim, vicino Magonza, DE.

·         Capo di Marketing  Internazionale presso Pharmaton (Boehringer I.),  Bioggio.

Il marketing internazionale è un lavoro strategico, che comprende anche la ricerca di mercato internazionale e la gestione dei prodotti. Per di più include il miglioramento e sviluppo di nuovi prodotti in gruppi di progetti internazionali e multifunzionali.  Lo sviluppo di strumenti di Marketing con i paesi è un gran lavoro di motivazione e sostegno. Le unità nei paesi sono sopratutto responsabili del fatturato locale.

Sono nata nel 1952 a San Gallo, dove ho fatto le scuole e un apprendistato nell’ambito dell’arte applicata. Per le lezioni teoriche si andava all’Accademia dell’Arte a Zurigo, dove il fermento del ‘68 era palpabile e istruttivo.

Col diploma federale in tasca ho lavorato a Ginevra, ma ho realizzato dopo 18 mesi che la professione di  rilegatrice manuale e artistica non aveva futuro. Quindi  sono tornata a San Gallo per conseguire un diploma  di commercio.  Dopo lo studio d’Inglese a Londra entro per caso nel mondo del Marketing alla Gillette, Zurigo.

Al ritorno dagli studi all’Università per stranieri a Roma (ai tempi delle brigate rosse), ho cominciato quello che è diventato una costante: affiancare gli studi al lavoro per completare il mio inusuale iter formativo. Prima col diploma federale di gestore di pubblicità, e negli anni a venire, studi in economia aziendale, ricerca dei bisogni del pubblico, project management e coaching.

Nel 1984, mio marito viene trasferito a Milano e quindi ci siamo stabiliti nel Ticino, dove mi assumono alla Pharmaton, Bioggio.  Nel 1991 la ditta viene assorbita da Boehringer Ingelheim e questo stravolgimento per me diventa un’opportunità.

Già da bambina, divoravo libri con storie che si svolgevano in altre culture. Quindi conoscere e amare la cultura italiana di mio marito era naturale ed edificante, inoltre facilitava l’ascolto e la comprensione delle persone nei paesi. Da giovane ho iniziato ad interessarmi di politica, ma ho dato priorità alla formazione e al lavoro.  Mi sono limitata a seguirla con i media di diversi paesi.

I miei valori collimano con quelli dei Verdi. Mi candido per preparare una società ecosostenibile con persone felici. Non ho esperienza nella gestione della cosa pubblica, ma le competenze raccolte nella mia vita si applicano anche qui.

Faccio escursioni e nuoto, mi piace cucinare e scoprire posti nuovi. Mi interesso di arte e storia. Amo il silenzio nella natura, il brusio delle api e il cinguettare degli uccelli.

Vorrei vedere più prati fioriti ovunque.